Il promotore dell’inziativa è stato Marco che a fine inverno ha inziato a tentarci con il “progetto dell’estate”… e da buoni, ingegneri ed amici ci siamo riuniti davanti ad una bottiglia di vino per raccontarci due bischerate e sentire I dettagli di questo “progetto dell’estate”. Da quel momento la serata ha preso una piega progettual / fantasy ed abbiamo iniziato a ragionare di cosa mandare nella stratosfera, che dati acquisire, fantasiosi sistemi per direzionare il pallone  ed aprire il paracadute…la serata è finita con un ottimo gelato fatto di zucchero e zucchero (come pasticceri dobbiamo migliorare, anche se a Noi piaceva…) ed un po’ di materiale da studiare